Et iste numerus robustorum David. La “Serie dei Sommi Pontefici” nell’Annuario Pontificio

lista papiQuante volte è capitato di aver bisogno di consultare una cronotassi dei papi per datare un documento o, più semplicemente, per compilare una nota contenente un riferimento a questo o a quel pontefice?

Certamente non mancano gli strumenti da consultare, soprattutto in rete, dove, inserendo nei principali motori di ricerca le voci “elenco papi” o “lista papi”, si hanno come risultato moltissimi siti che forniscono di questi elenchi. Ma quale prendere in considerazione per precisione ed affidabilità?

Probabilmente lo strumento migliore è la “Serie dei Sommi Pontefici Romani” che si trova in apertura dell’Annuario Pontificio (edito dalla Libreria Editrice Vaticana). Questa “Serie”, come si legge nelle note, è stata redatta sulla base dei principali elenchi esistenti (come, ad esempio, il Liber pontificalis), riveduti e corretti alla luce delle successive scoperte della ricerca storica.

Ma come si consulta questo strumento? Analizziamo insieme un primo esempio:

Pio VII

Come si vede la voce si apre con il nome del pontefice, seguito dall’indicazione della provenienza geografica e dal nome di battesimo (tra parentesi l’eventuale nome di religione) del papa prima dell’elezione. Se vi state domandando perché darsi tanto disturbo ad inserire anche il nome di battesimo, posso rispondervi che questa informazione costituisce un elemento molto importante in quanto, a partire dal XIV secolo, alcune tipologie documentarie pontificie (suppliche, motuproprio, brevi, ecc.) recheranno non la firma del papa ma l’iniziale del nome di battesimo (o da religioso) del pontefice in lingua latina. Ecco un esempio di una supplica approvata da papa Paolo III (Alessandro Farnese):

Supplica del 1540 approvata per "fiat" da papa Paolo III (si noti il "Fiat ut petit(ur) A(lexander Farnese)". Tratto da T. Frenz, I documenti pontifici nel Medioevo e nell'Età moderna, Città del Vaticano 1998, tav. 11.

Supplica del 1540 approvata per “fiat” da papa Paolo III (si noti il “Fiat ut petit(ur) A(lexander Farnese)”. Tratto da T. Frenz, I documenti pontifici nel Medioevo e nell’Età moderna, Città del Vaticano 1998, tav. 11.

Dopo l’indicazione del nome abbiamo alcune date da leggersi in questo modo: giorno-mese dell’elezione del pontefice, seguiti dall’indicazione del giorno-mese-anno della sua incoronazione. Si tratta di un elemento importante, in quanto gli anni di pontificato si contano a partire da quest’ultima data e non da quella dell’elezione.

In alcuni casi (si veda il caso di Pio III) le date iniziali possono essere addirittura tre, ossia: elezione, ordinazione (nei casi in cui il candidato non avesse ancora ricevuto la consacrazione episcopale) e l’incoronazione.

Pio III

Segue quindi la data di morte (o, in ogni caso, di fine del pontificato).

Infine, laddove il papa sia stato successivamente beatificato o canonizzato se ne forniscono le rispettive date.

S. Pio V

Si tenga conto che per i primi due secoli di storia della Chiesa le date di inizio e fine dei pontificati non sono sicure (laddove mancanti vengono segnalate con tre puntini di sospensione) e che, fino all’XI secolo, possono esservi dei dubbi sul giorno e sul mese (in questi casi il numero del giorno o del mese è riportato in corsivo).

Lucio I

I nomi degli antipapi sono riportati tra parentesi quadre e con un rientro rispetto agli altri nomi, a sottolineare la loro estraneità dal computo dei papi legittimi.

Antipapi

È interessante notare come i libri liturgici e agiografici relativi alla Chiesa di Roma considerino martiri tutti i papi anteriori a Silvestro I (314-335) e come santi tutti quelli da Silvestro I a Felice IV (526-530) inclusi, con l’eccezione di Liberio (352-366) e Anastasio II (496-498). Successivamente vi sono altri papi indicati come santi o martiri, di alcuni di questi viene indicata anche la data di conferma del culto (come ad esempio per il B. Vittore III).

Vittore III

Nell’apparato delle note, infine, oltre alle incongruenze nella numerazione dei nomi di alcuni pontefici (come: Felice, Vittore, Giovanni, ecc.), sono riportate diverse e utili indicazioni di carattere storico.

Qui di seguito troverete la trascrizione della serie dei pontefici così come lo si trova nell’Annuario Pontificio. Noterete che in questo elenco manca il numero ordinale dei singoli papi, ciò si deve al fatto che la legittimità di alcuni casi di deposizioni ed elezioni pontificie non sia stata ancora definitivamente chiarita; da qui la scelta di non inserire il numero dell’ordinale accanto a ciascun pontefice.

I SOMMI PONTEFICI ROMANI

Secondo la cronotassi del Liber Pontificalis[1] e delle sue fonti[2], continuata fino al presente[3].

S. Pietro di Bethsaida in Galilea, Principe degli Apostoli, che ricevette da Gesù Cristo la suprema Pontificia Potestà da trasmettersi ai suoi Successori; risiedette prima in Antiochia, quindi, a quanto riferisce il Cronografo dell’anno 354[4], per anni 25 in Roma, dove incontrò il martirio nell’anno 64 o 67 dell’era volgare.

S. Lino, della Tuscia, 68 – 79[5].

S. Anacleto o Cleto, Romano, 80 – 92.

S. Clemente, Romano, 92 – 99 (o 68 – 76).

S. Evaristo, Greco, 99 o 96 – 108.

S. Alessandro I, Romano, 108 o 109 – 116 o 119.

S. Sisto I, Romano, 117 o 119 – 126 o 128.

S. Telesforo, Greco, 127 o 128 – 137 o 138.

S. Igino, Greco, 138 – 142 o 149.

S. Pio I, di Aquileia, 142 o 146 – 157 o 161.

S. Aniceto, di Emesa (Siria), 150 o 157 – 153 o 168.

S. Sotero, di Fondi (Campania), 162 o 168 – 170 o 177.

S. Eleuterio, di Nicopoli (Epiro), 171 o 177 – 185 o 193.

S. Vittore I, Africano, 186 o 189 – 197 o 201.

S. Zefirino, Romano, 198 – 217 o 218.

S. Callisto I, Romano, 218 – 222.

[S. Ippolito, Romano, 217 – 235][6].

S. Urbano I, Romano, 222 – 230.

S. Ponziano, Romano, 21.VII.230 – 28.IX.235.

S. Antero, Greco, 21.XI.235 – 3.I.236.

S. Fabiano, Romano, … 236 – 20.I.250.

S. Cornelio, Romano, 6 o 13.III.251 – … VI.253.

[Novaziano, Romano, 251].

S. Lucio I, Romano, … VI o VII.253 – 5.III.254.

S. Stefano I, Romano, 12.III.254 – 2.VIII.257.

S. Sisto II, Greco, 30.VIII.257 – 6.VIII.258.

S. Dionisio, di patria ignota, 22.VII.259 – 26.XII.268.

S. Felice I, Romano, 5.I.269 – 30.XII.274.

S. Eutichiano, di Luni, 4.I.275 – 7.XII.283.

S. Caio, Dalmata, 17.XII.283 – 22.IV.296.

S. Marcellino, Romano, 30.VI.296 – 25.X.304.

S. Marcello I, Romano, 306[7] – 16.I.309[8].

S. Eusebio, Greco, 18.IV.309 – 17.VIII.309[9].

S. Milziade o Melchiade, Africano, 2.VII.311 – 10.I.314.

S. Silvestro I, Romano, 31.I.314 – 31.XII.335.

S. Marco, Romano, 18.I.336 – 7.X.336.

S. Giulio I, Romano, 6.II.337 – 12.IV.352.

Liberio, Romano, 17.V.352 – 24.IX.366.

[Felice II, Romano[10], … 355 – 22.XI.365].

S. Damaso I, Romano, 1.X.366 – 11.XII.384.

[Ursino, 24.IX.366 – … 367].

S. Siricio, Romano, 15 o 22 o 29.XII.384 – 26.XI.399.

S. Anastasio I, Romano, 27.XI.399 – 19.XII.401.

S. Innocenzo I, di Albano, 22.XII.401 – 12.III.417.

S. Zosimo, Greco, 18.III.417 – 26.XII.418.

S. Bonifacio I, Romano, 28, 29.XII.418 – 4.IX.422.

[Eulalio, 27, 29.XII.418 – 3.IV.419].

S. Celestino I, della Campania, 10.IX.422 – 27.VII.432.

S. Sisto III, Romano, 31.VII.432 – 19.VIII.440.

S. Leone I, il Grande (Magno), della Tuscia, 29.IX.440 – 10.XI.461.

S. Ilaro, Sardo, 19.XI.461 – 29.II.468.

S. Simplicio, di Tivoli, 3.III.468 – 10.III.483.

S. Felice III (II), Romano, 13.III.483 – 25.II o 1.III.492.

S. Gelasio I, Africano, 1.III.492 – 21.XI.496.

Anastasio II, Romano, 24.XI.496 – 19.XI.498.

S. Simmaco, Sardo, 22.XI.498 – 19.VII.514.

[Lorenzo, 22.XI.498 – … 499. … 502 – … 506].

S. Ormisda, di Frosinone, 20.VII.514 – 6.VIII.523.

S. Giovanni I, della Tuscia, Martire, 13.VIII.523 – 18.V.526.

S. Felice IV (III), del Sannio, 12.VII.526 – 20 o 22.IX.530.

Bonifacio II, Romano, 20 o 22.IX.530 – 17.X.532.

[Dioscoro, di Alessandria[11], 20 o 22.IX.530 – 14.X.530].

Giovanni II, Romano, Mercurio[12], 31.XII.532, 2.I.533 – 8.V.535.

S. Agapito I, Romano, 13.V.535 – 22.IV.536.

S. Silverio, di Frosinone, Martire, 8.VI.536 – … 537[13].

Vigilio, Romano[14], 29.III.537 – 7.VI.555.

Pelagio I, Romano, 16.IV.556 – 4.III.561.

Giovanni III, Romano, Catalino, 17.VII.561 – 13.VII.574.

Benedetto I, Romano, 2.VI.575 – 30.VII.579.

Pelagio II, Romano, 26.XI.579 – 7.II.590.

S. Gregorio I, il Grande (Magno), Romano, 3.IX.590 – 12.III.604.

Sabiniano, di Blera nella Tuscia, … III, 13.IX.604 – 22.II.606.

Bonifacio III, Romano, 19.II.607 – 10.XI.607.

S. Bonifacio IV, del territorio dei Marsi, 25.VIII.608 – 8.V.615.

S. Deusdedit o Adeodato I, Romano, 19.X.615 – 8.XI.618.

Bonifacio V, di Napoli, 23.XII.619 – 23.X.625.

Onorio I, della Campania, 27.X.625 – 12.X.638.

Severino, Romano, … X.638, 28.V.640 – 2.VIII.640.

Giovanni IV, Dalmata, … VIII, 24.XII.640 – 12.X.642.

Teodoro I, di Gerusalemme, 12.X, 24.XI.642 – 14.V.649.

S. Martino I, di Todi, Martire, 5.VII.649 – 16.IX.655.

S. Eugenio I, Romano[15], 10.VIII.654 – 2.VI.657.

S. Vitaliano, di Segni, 30.VII.657 – 27.I.672.

Adeodato II, Romano, 11.IV.672 – 16.VI.676.

Dono, Romano, 2.XI.676 – 11.IV.678.

S. Agatone, Siciliano, 27.VI.678 – 10.I.681.

S. Leone II, Siciliano, … I.681, 17.VIII.682 – 3.VII.683.

S. Benedetto II, Romano, 26.VI.684 – 8.V.685.

Giovanni V, Siro, 23.VII.685 – 2.VIII.686.

Conone, di patria ignota[16], 23.X.686 – 21.IX.687.

[Teodoro, … 687]

[Pasquale, … 687]

S. Sergio I, Siro, 15.XII.687 – 7.IX.701.

Giovanni VI, Greco, 30.X.701 – 11.I.705.

Giovanni VII, Greco, 1.III.705 – 18.X.707.

Sisinnio, Siro, 15.I.708 – 4.II.708.

Costantino, Siro, 25.III.708 – 9.IV.715.

S. Gregorio II, Romano, 19.V.715 – 11.II.731.

S. Gregorio III, Siro, 18.III.731 – 28.XI.741.

S. Zaccaria, Greco, 3.XII.741 – 15.III.752.

Stefano II (III), Romano[17], 26.III.752 – 26.IV.757.

S. Paolo I, Romano, … IV, 29.V.757 – 28.VI.767.

[Costantino, di Nepi, 28.VI, 5.VII.767 – 30.VII.768]

[Filippo, 31.VII.768[18]]

Stefano III (IV), Siciliano, 1, 7.VIII.768 – 24.I.772.

Adriano I, Romano, 1, 9.II.772 – 25.XII.795.

S. Leone III, Romano, 26, 27.XII.795 – 12.VI.816.

Stefano IV (V), Romano, 22.VI.816 – 24.I.817.

S. Pasquale I, Romano, 25.I.817 – … II-V.824.

Eugenio II, Romano, … II-V.824 – … VIII.827.

Valentino, Romano, … VIII.827 – … IX.827.

Gregorio IV, Romano, … IX.827, 29.III.828 – 25.I.844.

[Giovanni, 25.I.844].

Sergio II, Romano, 25.I.844 – 27.I.847.

S. Leone IV, Romano, … I, 10.IV.847 – 17.VII.855.

Benedetto III, Romano, …VII, 29.IX.855 – 17.IV.858.

[Anastasio, il Bibliotecario, 21 – 24.IX.855. † c. 878].

S. Niccolò I, il Grande, Romano, 24.IV.858 – 13.XI.867.

Adriano II, Romano, 14.XII.867 – … XI o XII.872.

Giovanni VIII, Romano, 14.XII.872 – 16.XII.882.

Marino I, di Gallese, … XII.882 – 15.V.884.

S. Adriano III, Romano, 17.V.884 – … VIII o IX.885 (ne fu confermato il culto 2.VI.1891).

Stefano V (VI), Romano, … IX.885 – 14.IX.891.

Formoso, Vescovo di Porto, 6.X.891 – 4.IV.896.

Bonifacio VI, Romano, 11.IV.896 – 26.IV.896.

Stefano VI (VII), Romano, … V o VI.896 – … VII o VIII.897.

Romano, di Gallese, … VII o VIII.897 – … XI.897.

Teodoro II, Romano, … XII.897 – … XII.897 o I.898.

Giovanni IX, di Tivoli, … XII.897 o I.898 – … I-V.900.

Benedetto IV, Romano, … I-V.900 – … VII.903.

Leone V, di Ardea, … VII.903 – … IX.903.

[Cristoforo, Romano, … IX.903 – … I.904].

Sergio III, Romano, 29.I.904 – 14.IV.911.

Anastasio III, Romano, … VI o IX.911 – … VI o VIII o X.913.

Landone, della Sabina, … VII o XI.913 – … III.914.

Giovanni X, di Tossignano (Imola), … III o IV.914 – … V o VI.928.

Leone VI, Romano, … V o VI.928 – …XII.928 o I.929.

Stefano VII (VIII), Romano, … I.929 – … II.931.

Giovanni XI, Romano, … III.931 – … I.936.

Leone VII, Romano, … I.936 – 13.VII.939.

Stefano VIII (IX), Romano, 14.VII.939 – … X.942.

Marino II, Romano, 30.X, … .XI.942 – … V.946.

Agapito II, Romano, 10.V.946 – … XII.955.

Giovanni XII, Ottaviano dei conti di Tuscolo, 16.XII.955 – 14.V.964.

Leone VIII[19], Romano, 4, 6.XII.963 – … III.965.

Benedetto V[20], Romano, … V.964 – 4.VII.964 o 965.

Giovanni XIII, Romano, 1.X.965 – 6.IX.972.

Benedetto VI, Romano, … XII.972, 19.I.973 – … VII.974[21].

[Bonifacio VII, Romano, Francone, … VI. – … VII.974; poi … VIII.984 – 20.VII.985].

Benedetto VII, Romano, … X.974 – 10.VII.983.

Giovanni XIV, di Pavia, Pietro, … XI o XII.983 – 20.VIII.984[22].

Giovanni XV, Romano, … VIII.985 – … III.996.

Gregorio V, della Sassonia, Brunone dei duchi di Carinzia, 3.V.996 – … II o III.999.

[Giovanni XVI, di Rossano, Giovanni Filagato, … II o III.997 – … V.998].

Silvestro II, dell’Aquitania, Gerberto, 2.IV.999 – 12.V.1003.

Giovanni XVII, Romano, Siccone, 16.V.1003 – 6.XI.1003.

Giovanni XVIII, Romano, Fasano, 25.XII.1003 – … VI o VII.1009.

Sergio IV, Romano, Pietro[23], 31.VII.1009 – 12.V.1012.

Benedetto VIII, Teofilatto dei conti di Tuscolo, 18.V.1012 – 9.IV.1024.

[Gregorio, … V. – … XII.1012].

Giovanni XIX, Romano dei conti di Tuscolo, 19.IV.1024 – … 1032.

Benedetto IX, Teofilatto dei conti di Tuscolo, … VIII o IX.1032 – … IX.1044.

Silvestro III, Romano, Giovanni, 13 o 20.I.1045 – … III.1045.

Benedetto IX (per la seconda volta), 10.III.1045 – 1.V.1045.

Gregorio VI, Romano, Giovanni Graziano, 1.V.1045 – 20.XII.1046.

Clemente II, della Sassonia, Suitgero dei signori di Morsleben von Horneburg, 24.XII.1046 – 9.X.1047.

Benedetto IX (per la terza volta), … X.1047 – … VII.1048[24].

Damaso II, del Tirolo, Poppone, 17.VII.1048 – 9.VIII.1048.

S. Leone IX, Alsaziano, Brunone dei conti di Egisheim, 2, 12.II.1049 – 19.IV.1054.

Vittore II, Svevo, Gebeardo dei conti di Dollnstein-Hirschberg, 13.IV.1055 – 28.VII.1057.

Stefano IX (X), Lorenese, Federico dei duchi di Lorena, 2, 3.VIII.1057 – 29.III.1058.

[Benedetto X, Romano, Giovanni, 5.IV.1058 – … I.1059. † … ?].

Niccolò II, della Borgogna, Gerardo, … XII.1058, 24.I.1059 – 27.VII.1061.

Alessandro II, di Baggio (Milano), Anselmo, 30.IX, 1.X.1061 – 21.IV.1073.

[Onorio II, del Veronese, Cadalo, 28.X.1061 – 31.V.1064. † 1071 o 1072].

S. Gregorio VII, della Tuscia, Ildebrando, 22.IV, 30.VI.1073 – 25.V.1085.

[Clemente III, di Parma, Wiberto, 25.VI.1080, 24.III.1084 – 8.IX.1100].

B. Vittore III, di Benevento, Dauferio (Desiderio), 24.V.1086, 9.V.1087 – 16.IX.1087 (ne fu confermato il culto 23.VII.1887).

B. Urbano II, di Châtillon-sur-Marne, Oddone di Lagery, 12.III.1088 – 29.VII.1099 (ne fu confermato il culto 14.VII.1881).

Pasquale II, di Bleda o Galeata (Ravennate), Raniero, 13, 14.VIII.1099 – 21.I.1118.

[Teodorico, Vescovo di Albano, … 1100. † 1102].

[Alberto, Vescovo di Sabina, … 1101].

[Silvestro IV, Romano, Maginulfo, 18.XI.1105 – 12 o 13.IV.1111].

Gelasio II, di Gaeta, Giovanni Caetani, 24.I, 10.III.1118 – 28.I.1119.

[Gregorio VIII, Francese, Maurizio Burdino, 10.III.1118 – 22.IV.1121. † … ?].

Callisto II, Guido di Borgogna, 2, 9.II.1119 – 13 o 14.XII.1124.

Onorio II, di Fiagnano (Imola), Lamberto Scannabecchi, 15, 21.XII.1124 – 13 o 14.II.1130.

[Celestino II, Romano, Tebaldo Buccapecus, … XII.1124].

Innocenzo II, Romano, Gregorio Papareschi, 14, 23.II.1130 – 24.IX.1143.

[Anacleto II, Romano, Pietro Pierleoni, 14, 23.II.1130 – 25.I.1138].

[Vittore IV, di Ceccano, Gregorio, … III.1138 – 29.V.1138. † … ?].

Celestino II, di Città di Castello, Guido, 26.IX, 3.X.1143 – 8.III.1144.

Lucio II, Bolognese, Gerardo, 12.III.1144 – 15.II.1145.

B. Eugenio III, di Pisa, Bernardo, 15, 18.II.1145 – 8.VII.1153 (ne fu confermato il culto 3.X.1872).

Anastasio IV, Romano, Corrado, 12.VII.1153 – 3.XII.1154.

Adriano IV, di Abbot’s Langley (Hertfordshire), Nicola Breakspear, 4, 5.XII.1154 – 1.IX.1159.

Alessandro III, di Siena, Rolando Bandinelli, 7, 20.IX.1159 – 30.VIII.1181.

[Vittore IV[25], Ottaviano dei signori di Monticelli (Tivoli), 7.IX, 4.X.1159 –20.IV.1164].

[Pasquale III, Guido di Crema, 22, 26.IV.1164 – 20.IX.1168].

[Callisto III, Giovanni abate di Strumi (Arezzo), … IX.1168 – 29.VIII.1178][26].

[Innocenzo III, di Sezze, Lando, 29.IX.1179 – … I.1180].

Lucio III, Lucchese, Ubaldo Allucingoli, 1, 6.IX.1181 – 25.XI.1185.

Urbano III, Milanese, Uberto Crivelli, 25.XI, 1.XII.1185 – 20.X.1187.

Gregorio VIII, di Benevento, Alberto di Morra, 21, 25.X.1187 – 17.XII.1187.

Clemente III, Romano, Paolo Scolari, 19, 20.XII.1187 – … III.1191.

Celestino III, Romano, Giacinto Bobone, 10, 14.IV.1191 – 8.I.1198.

Innocenzo III, di Gavignano (Roma), Lotario dei conti di Segni, 8.I, 22.II.1198 – 16.VII.1216.

Onorio III, Romano, Cencio, 18, 24.VII.1216 – 18.III.1227.

Gregorio IX, di Anagni, Ugolino dei conti di Segni, 19, 21.III.1227 – 22.VIII.1241.

Celestino IV, Milanese, Goffredo da Castiglione, 25, 28.X.1241 – 10.XI.1241.

Innocenzo IV, di Lavagna (Genova), Sinibaldo Fieschi, 25, 28.VI.1243 – 7.XII.1254.

Alessandro IV, di Ienne (Roma), Rinaldo dei signori di Ienne, 12, 20.XII.1254 – 25.V.1261.

Urbano IV, di Troyes, Giacomo Pantaléon, 29.VIII, 4.IX.1261 – 2.X.1264.

Clemente IV, di Saint-Gilles (Francia meridionale), Guido Foucois, 5, 22.II.1265 – 29.XI.1268.

B. Gregorio X, di Piacenza, Tedaldo Visconti, 1.XI.1271, 27.III.1272 – 10.I.1276 (ne fu confermato il culto 12.IX.1713).

B. Innocenzo V, della Savoia, Pietro di Tarentaise, 21.I, 22.II.1276 – 22.VI.1276 (ne fu confermato il culto 14.III.1898).

Adriano V, Genovese, Ottobono Fieschi, 11.VII.1276 – 18.VIII.1276.

Giovanni XXI[27], di Lisbona, Pietro di Giuliano o Pietro Ispano, 16, 20.IX.1276 – 20.V.1277.

Niccolò III, Romano, Giovanni Gaetano Orsini, 25.XI, 26.XII.1277 – 22.VIII.1280.

Martino IV[28], Francese, Simone de Brie o di Brion o di Mainpincien, 22.II, 23.III.1281 – 29.III.1285.

Onorio IV, Romano, Giacomo Savelli, 2.IV, 20.V.1285 – 3.IV.1287.

Niccolò IV, di Lisciano (Ascoli Piceno), Girolamo, 22.II.1288 – 4.IV.1292.

S. Celestino V, del Molise, Pietro del Morrone, 5.VII, 29.VIII.1294 – 13.XII.1294 † 19.V.1296 (fu canonizzato 5.V.1313).

Bonifacio VIII, di Anagni, Benedetto Caetani, 24.XII.1294, 23.I.1295 – II.X.1303.

B. Benedetto XI, di Treviso, Niccolò di Boccasio, 22, 27.X.1303 – 7.VII.1304 (ne fu confermato il culto 24.IV.1736).

Clemente V, di Villandraut (Gironde), Betrando de Got, 5.VI, 14.XI.1305 – 20.IV.1314.

Giovanni XXII, di Cahors, Giacomo Duèse, 7.VIII, 5.IX.1316 – 4.XII.1334.

[Niccolò V, di Corvaro (Rieti), Pietro Rinalducci o Rainalducci, 12, 22.V.1328 – 25.VIII.1330 † 16.X.1333].

Benedetto XII, di Saverdun (Francia meridionale), Giacomo Fournier, 20.XII.1334, 8.I.1335 – 25.IV.1342.

Clemente VI, di Maumont (Limosino), Pietro Roger, 7, 19.V.1342 – 6.XII.1352.

Innocenzo VI, di Monts (Limosino), Stefano Aubert, 18, 30.XII.1352 – 12.IX.1362.

B. Urbano V, di Grizac (Francia meridionale), Guglielmo Grimoard, 28.IX, 6.XI.1362 – 19.XII.1370 (ne fu confermato il culto 10.III.1870).

Gregorio XI, di Rosiers d’Égletons (Limosino), Pietro Roger de Beaufort, 30.XII.1370, 3.I.1371 – 26.III.1378.

Urbano VI, di Napoli, Bartolomeo Prignano, 8, 18.IV.1378 – 15.X.1389.

Bonifacio IX, di Napoli, Pietro Tomacelli, 2, 9.XI.1389 – I.X.1404.

Innocenzo VII, di Sulmona, Cosma Migliorati, 17.X, 11.XI.1404 – 6.XI.1406.

Gregorio XII, Veneziano, Angelo Correr, 30.XI, 19.XII.1406 – 4.VII.1415[29].

[Clemente VII, di Ginevra, Roberto dei conti del Genevois, 20.IX, 31.X.1378 – 16.IX.1394].

[Benedetto XIII, di Illueca (Aragona), Pietro Martínez de Luna, 28.IX, 11.X.1394 – 29.XI.1422 o 23.V.1423][30].

[Alessandro V, di Kare (Creta), Pietro Filargis, 26.VI, 7.VII.1409 – 3.V.1410].

[Giovanni XXIII, di Napoli, Baldassarre Cossa, 17, 25.V.1410 – 29.V.1415][31].

Martino V, di Genazzano, Oddone Colonna, 11, 21.XI.1417 – 20.II.1431.

Eugenio IV, Veneziano, Gabriele Condulmer, 3, 11.III.1431 – 23.II.1447.

[Felice V, di Chambéry, Amedeo VIII duca di Savoia, 5.XI.1439, 24.VII.1440 – 7.IV.1449][32].

Niccolò V, di Sarzana, Tommaso Parentucelli, 6, 19.III.1447 – 24.III.1455.

Callisto III, di Torre del Canals presso Játiva (Valencia), Alonso Borja, 8, 20.IV.1455 – 6.VIII.1458.

Pio II, di Corsignano (Siena), Enea Silvio Piccolomini, 19.VIII, 3.IX.1458 – 14.VIII.1464.

Paolo II, Veneziano, Pietro Barbo, 30.VIII, 16.IX.1464 – 26.VII.1471.

Sisto IV, di Celle (Savona), Francesco della Rovere, 1, 9, 25.VIII.1471 – 12.VIII.1484.

Innocenzo VIII, Genovese, Giovanni Battista Cibo, 29.VIII, 12.IX.1484 – 25.VII.1492.

Alessandro VI[33], di Játiva (Valencia), Rodrigo de Borja, 11, 26.VIII.1492 – 18.VIII.1503.

Pio III, di Siena, Francesco Todeschini-Piccolomini, 22.IX, 1, 8.X.1503 – 18.X.1503.

Giulio II, di Albisola (Savona), Giuliano della Rovere, 1, 26.XI.1503 – 21.II.1513.

Leone X, Fiorentino, Giovanni de’ Medici, 11, 19.III.1513 – 1.XII.1521.

Adriano VI, di Utrecht, Adriano Florensz, 9.I, 31.VIII.1522 – 14.IX.1523.

Clemente VII, Fiorentino, Giulio de’ Medici, 19, 26.XI.1523 – 25.IX.1534.

Paolo III, di Canino (Viterbo), Alessandro Farnese, 13.X, 3.XI.1534 – 10.XI.1549.

Giulio III, Romano, Giovanni Maria Ciocchi del Monte, 7, 22.II.1550 – 23.III.1555.

Marcello II, di Montefano (Macerata), Marcello Cervini, 9, 10.IV.1555 – 1.V.1555.

Paolo IV, di Capriglia (Avellino), Gian Pietro Carafa, 23, 26.V.1555 – 18.VIII.1559.

Pio IV, Milanese, Giovan Angelo Medici, 26.XII.1559, 6.I.1560 – 9.XII.1565.

S. Pio V, di Bosco (Alessandria), Antonio (Michele) Ghislieri, 7, 17.I.1566 – 1.V.1572 (fu beatificato 1.V.1672, canonizzato 22.V.1712).

Gregorio XIII, Bolognese, Ugo Boncompagni, 13, 25.V.1572 – 10.IV.1585.

Sisto V, di Grottammare (Ascoli Piceno), Felice Peretti, 24.IV, 1.V.1585 – 27.VIII.1590.

Urbano VII, Romano, Giambattista Castagna, 15.IX.1590 – 27.IX.1590.

Gregorio XIV, di Somma Lombarda, Niccolò Sfondrati, 5, 8.XII.1590 – 16.X.1591.

Innocenzo IX, Bolognese, Giovan Antonio Facchinetti, 29.X, 3.XI.1591 – 30.XII.1591.

Clemente VIII, di Fano, Ippolito Aldobrandini, 30.I, 9.II.1592 – 3.III.1605.

Leone XI, Fiorentino, Alessandro de’ Medici, 1, 10.IV.1605 – 27.IV.1605.

Paolo V, Romano, Camillo Borghese, 16, 29.V.1605 – 28.I.1621.

Gregorio XV, Bolognese, Alessandro Ludovisi, 9, 14.II.1621 – 8.VII.1623.

Urbano VIII, Fiorentino, Maffeo Barberini, 6.VIII, 29.IX.1623 – 29.VII.1644.

Innocenzo X, Romano, Giovanni Battista Pamphilij, 15.IX, 4.X.1644 – 7.I.1655.

Alessandro VII, di Siena, Fabio Chigi, 7, 18.IV.1655 – 22.V.1667.

Clemente IX, di Pistoia, Giulio Rospigliosi, 20, 26.VI.1667 – 9.XII.1669.

Clemente X, Romano, Emilio Altieri, 29.IV, 11.V.1670 – 22.VII.1676.

B. Innocenzo XI, di Como, Benedetto Odescalchi, 21.IX, 4.X.1676 – 12.VIII.1689 (fu beatificato 7.X.1956).

Alessandro VIII, Veneziano, Pietro Ottoboni, 6, 16.X.1689 – 1.II.1691.

Innocenzo XII, di Spinazzola, Antonio Pignatelli, 12, 15.VII.1691 – 27.IX.1700.

Clemente XI, di Urbino, Giovanni Francesco Albani, 23, 30.XI, 8.XII.1700 – 19.III.1721.

Innocenzo XIII, di Poli, Michelangelo Conti, 8, 18.V.1721 – 7.III.1724.

Benedetto XIII, di Gravina, Pietro Francesco (Vincenzo Maria) Orsini, 29.V, 4.VI.1724 – 21.II.1730.

Clemente XII, Fiorentino, Lorenzo Corsini, 12, 16.VII.1730 – 6.II.1740.

Benedetto XIV, Bolognese, Prospero Lambertini, 17, 22.VIII.1740 – 3.V.1758.

Clemente XIII, Veneziano, Carlo Rezzonico, 6, 16.VII.1758 – 2.II.1769.

Clemente XIV, di S. Arcangelo di Romagna, Giovanni Vincenzo Antonio (Lorenzo) Ganganelli, 19, 28.V, 4.VI.1769 – 22.IX.1774.

Pio VI, di Cesena, Giannangelo Braschi, 15, 22.II.1775 – 29.VIII.1799.

Pio VII, di Cesena, Barnaba (Gregorio) Chiaramonti, 14, 21.III.1800 – 20.VIII.1823.

Leone XII, di Monticelli di Genga (Fabriano), Annibale della Genga, 28.IX, 5.X.1823 – 10.II.1829.

Pio VIII, di Cingoli, Francesco Saverio Castiglioni, 31.III, 5.IV.1829 – 30.XI.1830.

Gregorio XVI, di Belluno, Bartolomeo Alberto (Mauro) Cappellari, 2, 6.II.1831 – 1.VI.1846.

B. Pio IX, di Senigallia, Giovanni Maria Mastai Ferretti, 16, 21.VI.1846 – 7.II.1878 (fu beatificato 3.IX.2000).

Leone XIII, di Carpineto Romano, Vincenzo Gioacchino Pecci, 20.II, 3.III.1878 – 20.VII.1903.

S. Pio X, di Riese (Treviso), Giuseppe Melchiorre Sarto, 4, 9.VIII.1903 – 20.VIII.1914 (fu beatificato 3.VI.1951, canonizzato 29.V.1954).

Benedetto XV, Genovese, Giacomo della Chiesa, 3, 6.IX.1914 – 22.I.1902.

Pio XI, di Desio (Milano), Achille Ratti, 6, 12.II.1922 – 10.II.1939.

Pio XII, Romano, Eugenio Pacelli, 2, 12.III.1939 – 9.X.1958.

S. Giovanni XXIII, di Sotto il Monte (Bergamo), Angelo Giuseppe Roncalli, 28.X, 4.XI.1958 – 3.VI.1963 (fu beatificato 3.IX.2000, canonizzato 27.IV.2014).

Paolo VI, di Concesio (Brescia), Giovanni Battista Montini, 21, 30.VI.1963 – 6.VIII.1978.

Giovanni Paolo I, di Forno di Canale (Belluno), Albino Luciani, 26.VIII, 3.IX.1978 – 28.IX.1978.

S. Giovanni Paolo II, di Wadowice (Kraków), Karol Woityła, 16, 22.X.1978 – 2.IV.2005 (fu beatificato 1.V.2011, canonizzato 27.IV.2014).

Benedetto XVI, di Marktl am Inn (Baviera), Joseph Ratzinger, 19, 24.IV.2005 – 28.II.2013.

Francesco, di Buenos Aires, Jorge Mario Bergoglio, 13.III, 19.III.2013 –


[1] L. DUCHESNE, Le Liber Pontificalis, I, Paris 1886; II, Paris 1892; fino a Papa Costantino (708-715) v. anche l’edizione di T. MOMMSEN, Gestorum Romanorum Pontificum, vol. I, Berolini 1898.

[2] Con le correzioni opportune secondo i risultati della scienza storica fino ad oggi. Tra parentesi quadre sono i nomi degli antipapi.

[3] Libri liturgici e agiografici della Chiesa di Roma considerano come Martiri tutti i Papi anteriori a Silvestro I (314-335) e come Santi quelli da Silvestro I a Felice IV (526-530) inclusi, tranne Liberio (352-366) e Anastasio II (496-498); danno poi nei secoli seguenti altri Santi e Beati fino a che s’incontrano formali beatificazioni e canonizzazioni, o conferme di culto.

[4] Nel così detto Catalogo liberiano: v. I ed. di DUCHESNE, op. cit., I, 2 ss., e di T. MOMMSEN in Chronica minora saec. IV. V. VI. VII., vol. I, Berolini 1892, 73 ss. Anche la lista dei Vescovi di Roma fino a Marcellino (296-304), che servì allo storico Eusebio di Cesarea (c. 340) per il secondo libro del suo Chronicon, nell’interpretazione di s. Girolamo dà 25 anni d’episcopato di S. Pietro a Roma: «XXV annis eiusdem [Roma] urbis episcopus perseverat» (J.-P. MIGNE, Patrol. Gr. XIX, 539 ss. e R. Helm, in Die griechischen christlichen Schriftsteller der drei ersten Jahrhunderten, VII, I, Berlin 1913, 179).

[5] Per i primi due secoli gli anni d’inizio e fine dei pontificati non sono sicuri. Anche in seguito, fino alla metà del secolo XI, restano dubbi sul giorno e sul mese, che nelle tabelle cronologiche presso DUCHESNE, op. cit., I, CCLX ss., e II, LXXV ss., sono avvertibili per la stampa in carattere corsivo. Due o tre date di giorno e mese all’inizio del pontificato indicano l’elezione, la ordinazione e la coronazione, dalla quale i Pontefici solevano computare gli anni di pontificato.

[6] Esiliato, come s. Ponziano, in Sardegna; vi morì, riconciliato con la Chiesa.

[7] L’anno potrebbe essere il 307 o il 308.

[8] L’anno potrebbe essere il 308 o il 310.

[9] L’anno potrebbe essere il 308 o il 310.

[10] Erroneamente confuso con un santo Felice Martire di Roma, ha preso posto come s. Felice II nella serie dei Romani Pontefici, determinando numerali errati per i legittimi Papi seguenti, Felice III e IV e per l’antipapa Felice V, che dovrebbero essere rispettivamente II, III e IV.

[11] Forse può sostenersi la legittimità di Dioscoro, che morì dopo 22 giorni dall’elezione.

[12] È il primo che cambia il nome (di una divinità pagana) salendo al Trono pontificio; v. nota 23.

[13] Deposto violentemente nel marzo, rinunziò, pare, al pontificato e morì nei mesi successivi.

[14] Imposto da Belisario, 29.III.537, diventò legittimo alla rinunzia di S. Silverio col riconoscimento da parte del clero romano, che sanò così i vizi dell’elezione.

[15] Catturato e deportato s. Martino (17.VI.653), il 10.VIII.654 fu ordinato suo successore Eugenio e pare che s. Martino non abbia fatto obiezione.

[16] Ma «edocatus apud Siciliam, postmodum Romam veniens … ad presbyterii honorem devenit» (Liber Pontificalis).

[17] Alla morte di Zaccaria fu eletto il presbitero romano Stefano; ma, essendo morto quattro giorni dopo, e prima della sua consecratio, che secondo il diritto canonico del tempo era il vero inizio del pontificato, il suo nome non si trova registrato nel Liber Pontificalis né in altri cataloghi dei Papi.

[18] Eletto, nello stesso giorno «ad suum revertitur monasterium».

[19] Leone VIII fu eletto nel concilio romano tenuto nella Basilica di S. Pietro dall’imperatore Ottone I dopo la deposizione compiuta lo stesso dì, 4.XII.963, di Giovanni XII, che morì, il 14 maggio successivo. Fu valida tale deposizione? Se sì, Leone VIII fu Papa legittimo. Qui, come poi circa la metà del secolo XI, sono in campo elezioni (v. del resto anche la nota 10, per Dioscoro all’anno 530) sulle quali, per ragione delle difficoltà di accordare i criteri storici ed i teologico-canonici, non si riesce a decidere perentoriamente da qual parte sia la legittimità, che, esistendo in facto, assicura la legittima continuazione ininterrotta dei Successori di S. Pietro. Ma da ciò deriva un’incertezza, in alcuni casi, che ha consigliato ad abbandonare nella serie dei Papi il numero progressivo.

[20] Se Leone VIII fu Papa legittimo, Benedetto V, che fu deposto il 23.VI.964 in altro sinodo tenuto al Laterano da Leone VIII e dall’imperatore Ottone I, è antipapa.

[21] Al 972 si collocava un Papa inesistente, Dono II.

[22] Poiché dalla fine del secolo XII, cataloghi dei Papi e compilazioni storiche commisero l’errore di spartire tra due Papi Giovanni il pontificato di Giovanni XIV (anni 983-984), e poi di computare entro la serie dei Pontefici legittimi anche il numero ordinale XVII per quelli dell’indicato nome, che invece, come XVI, spetta ad antipapa, Giovanni Filagato (anni 997-998), si avverò che essa contava due Papi Giovanni in più dei reali; sicchè a Romano dei conti di Tuscolo, che, eletto nel 1024, assunse il nome di Giovanni ed avrebbe dovuto portare, come portò di fatto, l’ordinale XVIII, corrispose nei testi appena ricordati il numero XX, continuato in seguito col XXI (anno 1276), col XXII (anno 1316) e dovevano essere XIX e XX, e poi col XXIII dell’antipapa B. Cossa (anno 1410). Con questi errori ed a seconda che se n’adotti uno o due, si spiega la strana nomenclatura di cronologie che, come quella secondo la serie iconografica esistente in San Paolo fuori le mura, portano «Giovanni XVI o XVII», «Giovanni XVII o XVIII», «Giovanni XVIII o XIX o XX», ecc.

[23] Comunemente si dice che fosse il primo Papa che, seguito poi da tutti (ad eccezione di Adriano VI e di Marcello II), abbia cambiato nome nel salire al Papato: aveva il nomignolo di Os porci o Bucca porca, che avrebbe dato il motivo del cambiamento. Ma già Mercurio si era detto Giovanni (anno 533), Catalino Giovanni (anno 561), Ottaviano dei conti Tuscolo Giovanni (anno 955), Pietro di Pavia Giovanni (anno 983), Brunone dei duchi di Carinzia Gregorio (anno 996), Gerberto nel 999 Silvestro e così i suoi successori Giovanni XVII e XVIII (Siccone e Fasano) e l’antipapa Bonifacio VII (Francone). D’ora in avanti viene dato anche il nome di battesimo dei Papi e fra parentesi quello assunto nell’entrata in ordini religiosi, anche perché dal secolo XIV in poi fu costume dei Pontefici di sottoscrivere certi atti (suppliche, motuproprio, ordini per brevi, ecc.) coll’iniziale del nome latino di battesimo o di religione.

[24] Il pontificato di Benedetto IX fu interrotto una prima volta per l’intrusione di Silvestro III; in un secondo tempo Benedetto IX rinunciò e gli succedette Gregorio VI; infine Benedetto IX tornò papa per la terza volta dopo la morte di Clemente II.

[25] Dovrebbe essere «V», ma, forse perché l’altro antipapa del 1138 si sostenne appena due mesi e spontaneamente si sottomise ad Innocenzo II, non se ne tenne conto quando Ottaviano de Monticello assunse il nome di Vittore.

[26] Data della sottomissione ad Alessandro III.

[27] Un Pontefice, che abbia portato il nome di Giovanni XX, non è esistito: accolti ormai universalmente gli errori circa i Papi Giovanni (v. la nota 22, a Giovanni XIV), quando, dopo due secoli e mezzo, si ritornò al nome Giovanni, Pietro Ispano, che rigorosamente parlando era Giovanni XIX, assunse il numero XXI.

[28] Considerati come Martino anche i Pontefici Marino I (882-884) e Marino II (942-946) al nuovo Papa fu dato l’ordinale di IV fra i Martino.

[29] Data della rinunzia: morì il 18.X.1417. Con gli antipapi che seguono si costituirono le due obbedienze, avignonese e pisana.

[30] Il Concilio di Costanza l’aveva deposto il 26.VII.1417 come già quello di Pisa il 5.VI.1409. Gli seguirono nella sua obbedienza Clemente VIII (Gil Sánchez Muñoz), 10.VI.1423 – 26.VII.1429 († 28.XII.1447), e Benedetto XIV (Bernardo Garnier), 12.XI.1425 – … 1430.

[31] Data della deposizione, dopo rinuncia forzata, nel Concilio di Costanza: morì il 27.XII.1419.

[32] Data dell’abdicazione: morì il 7.I.1451.

[33] Dovrebbe essere «V», non potendo considerarsi legittimo papa Alessandro V del Concilio di Pisa (anni 1409-1410).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Capsula instrumentorum e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Et iste numerus robustorum David. La “Serie dei Sommi Pontefici” nell’Annuario Pontificio

  1. Claudia Guerrieri ha detto:

    Bell’articolo Emanuele!!! Io – per comodità – ho sempre dato un’occhiata al manuale di Adriano Cappelli “Cronologia cronografia e calendario perpetuo” (Hoepli), che, oltre a una tavola sui papi (di cui tu hai qui citato la fonte più autorevole), riporta diversi calendari, elenchi alfabetici di festività religiose, tavole cronistoriche della storia d’Italia e di altre nazioni, ecc. Mi sento di consigliarlo per un rapido approccio in caso di dubbi o perplessità. Grazie del contributo!

    • foederisarca ha detto:

      Grazie mille Claudia! Effettivamente la Cronologia del Cappelli è uno degli strumenti fondamentali nel nostro campo. Ed è per questo che ti anticipo che sto preparando pure un articolo su quello… 🙂 Vorrei provare a illustrarne le diverse sezioni e come debbano essere consultate. Poi mi dirai se avrò raggiunto lo scopo proposto (ma non essere troppo severa)! Grazie ancora del commento e buon lavoro!

    • Letizia Cortini ha detto:

      Interessantissimo Emanuele! Bravo. Lo pubblichiamo per favore anche su Il Mondo degli Archivi? Anticipando la notizia del tuo prossimo saggio dedicato al Cappelli. Che ne dici? Dai, sì! Un caro saluto

  2. Claudia Guerrieri ha detto:

    Non avevo dubbi che ci fosse in serbo dell’altro! ihihih! Io severa?? Ma stiamo scherzando?!? 🙂 Sarà interessantissimo anche il tuo articolo sul Cappelli. Alla prossima puntata allora! Buon lavoro e a presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...